Un rapporto di simbiosi con la terra-madre

Non vengono adottate colture intensive, le piante ed i frutti non subiscono alcuno stress durante la delicata fase della crescita e della maturazione, e la raccolta avviene solo in condizioni ottimali. Nei campi di proprietà, che abbracciano anche microclimi peculiari, del resto, Michele, in assoluta sintonia con la Natura, ha creato dei veri e propri ecosistemi, tutelando in pieno la straordinaria biodiversità delle aree coltivate con i fagioli, i ceci, le cicerchia, i peperoncini, e degli spazi aperti che accolgono gli uliveti.